Logo Repubblica Italiana Logo Governo Italiano
Logo Presidenza del Consiglio dei Ministri
Logo Ministro per la pubblica amministrazione e la semplificazione

PERLA PA

Logo PERLA PA

Il Dipartimento della Funzione Pubblica ha unificato la gestione degli adempimenti a carico delle Pubbliche Amministrazioni mediante PERLA PA, il nuovo sistema integrato volto alla razionalizzazione del patrimonio informativo del Dipartimento e alla semplificazione della comunicazione.
 

Attenzione! È attivo il numero unico PERLA PA:  06 68300293.
E' possibile inviare quesiti a perlapa@governo.it.
Per problemi tecnici non è possibile accedere a perlapa.dfp@pec.it
Per saperne di più, vai alla sezione contatti.


ATTENZIONE

L’accesso al sistema è riservato esclusivamente ai dipendenti delle Pubbliche Amministrazioni che hanno effettuato la registrazione perché Responsabili degli adempimenti di legge delle banche dati presenti sul sistema PERLA PA.

Al fine di evitare errori di ogni tipo, durante l’inserimento dei dati sul sistema, si raccomanda ai Responsabili di questo adempimento di controllare tutti i dati (soprattutto gli importi) prima di inviarli al sistema PERLA PA.

Le operatrici del Desk Tecnico possono fornire assistenza su ogni tipo di problematica giuridico-procedurale, ma esulano dalla responsabilità di modificare, dietro richiesta specifica degli utenti, i dati inseriti in modo non corretto sul sistema PERLA PA.

L’inserimento dei dati nel sistema è, infatti, effettuato esclusivamente ad opera delle PPAA.

Ciò anche in considerazione del fatto che, le Amministrazioni che inseriscono comunicazioni errate e/o insufficienti possono incorrere nelle eventuali sanzioni stabilite dalla normativa. 

 

20/10/2014 | AVVISO

Sono aperte le rilevazioni relative agli enti vigilati e/o finanziati dalle amministrazioni statali e alle modalità di gestione dei servizi strumentali previste dall’art. 17, commi 1 e 2, del Decreto-legge n. 90 del 2014

Da oggi sono disponibili nel sistema PERLA PA due nuovi applicativi software (denominati “Enti vigilati e/o finanziati” e “Servizi strumentali”) per consentire alle amministrazioni statali la comunicazione dei dati ai sensi dell’articolo 17, commi 1 e 2, del decreto-legge 24 giugno 2014, n. 90, come modificato dalla legge di conversione 11 agosto 2014, n. 114, recante: «Misure urgenti per la semplificazione e la trasparenza amministrativa e per l’efficienza degli uffici giudiziari.».

La rilevazione relativa agli “Enti vigilati e/o finanziati”, prevista dall’art. 17, comma 1, del decreto-legge, prevede l’inserimento di dati e proposte di razionalizzazione relative agli enti pubblici o privati, vigilati e/o finanziati dalle amministrazioni statali.

La rilevazione relativa ai “Servizi strumentali”, prevista dall’art. 17, comma 2, del decreto-legge, prevede che le amministrazioni statali comunichino al Dipartimento della Funzione Pubblica i dati relativi alle modalità di gestione dei servizi strumentali.

 

30/01/2014 | AVVISO

Il Dipartimento della funzione pubblica ha unificato la gestione degli adempimenti a carico delle P.A. mediante il sistema integrato "PERLA PA". Il sistema è stato integrato per ricevere le comunicazioni relative ad alcuni degli adempimenti  previsti dalla legge 190 del 2012,  tenuto conto delle indicazioni contenute nel Piano Nazionale Anticorruzione (P.N.A.) approvato l'11 settembre 2013.

In questa prima fase, il sistema "PERLA PA" è stato integrato per ricevere alcuni dati relativi al Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione ( P.T.P.C.).

Le amministrazioni non ancora iscritte a "PERLA PA" devono registrarsi al sistema seguendo le istruzioni  riportate alla nella pagina  Guida alla registrazione.

Dopo la registrazione, il "responsabile PerlaPA" dell'amministrazione provvede a nominare il responsabile per l'adempimento denominato "Anticorruzione".

Il responsabile per l'adempimento "Anticorruzione" deve compilare la scheda relativa al P.T.P.C. inserendo le informazioni richieste e allegando il  link al P.T.P.C. e al relativo documento di approvazione da parte dell'organo di indirizzo politico.

Le Amministrazioni che volessero apportare integrazioni e/o modifiche al P.T.P.C. dovranno comunque assicurare il mantenimento sul sito istituzionale del documento nella versione originale comunicata al Dipartimento.

Per quanto riguarda le istituzioni scolastiche con successivo comunicato saranno rese note le modalità di trasmissione dei  P.T.P.C.

 

24/01/2014 | AVVISO

Il giorno 18 Ottobre 2013 è entrato in vigore il Contratto Collettivo Nazionale, quadro per la ripartizione dei distacchi e permessi alle organizzazioni sindacali rappresentative nei comparti per il triennio 2013 - 2015. Conseguentemente i contingenti delle prerogative sindacali sono stati aggiornati nell’applicativo GEDAP.


L'adempimento

La banca dati GEDAP è stata istituita dall'articolo 54 del Decreto Legislativo n. 29 del 3 febbraio 1993 con l'obiettivo di garantire la trasparenza, la razionalizzazione e il contenimento delle prerogative sindacali nell'ambito del pubblico impiego. Il decreto è stato modificato e integrato nel corso degli anni fino all'emanazione del Decreto Legislativo n. 165 del 30 marzo 2001 che all'articolo 50 - commi 3 e 4 - regolamenta la gestione degli istituti sindacali (distacchi, permessi e aspettative) e non sindacali (permessi e aspettative per funzioni pubbliche elettive) concessi ai dipendenti pubblici.

In particolare, l'articolo 50 stabilisce l'obbligo per le amministrazioni pubbliche di comunicare al Dipartimento della Funzione Pubblica - il numero complessivo ed i nominativi dei beneficiari degli istituti, indicando qualifica del beneficiario e durata del permesso. Nello stesso articolo, viene stabilita la necessità di fissare un limite massimo (contingente) per le ore dedicate agli istituti sindacali ripartite tra associazioni e confederazioni sindacali in base alla rappresentatività. Tale limite viene definito mediante un apposito accordo tra le confederazioni sindacali rappresentative e l'ARAN - Agenzia per la Rappresentanza Negoziale delle Pubbliche Amministrazioni - istituita dal già citato decreto legislativo n. 29 del 1993.

Le scadenze

La comunicazione degli istituti deve essere effettuata tempestivamente e non oltre le 48 ore dalla data di concessione dello stesso al dipendente pubblico da parte della P.A. esclusivamente per via telematica, in base a quanto indicato nel contratto collettivo nazionale quadro del 9 ottobre 2009 ribadito nell’ultimo contratto collettivo nazionale quadro del 17 ottobre 2013.

Le Amministrazioni ogni anno devono trasmettere alle Associazioni sindacali i dati riepilogativi relativi a permessi sindacali usufruiti, al fine di effettuare la verifica congiunta in relazione alle ore ed alla titolarità dei rispettivi permessi usufruiti per ciascun comparto di riferimento. Tale verifica deve concludersi entro 30 giorni dal ricevimento della comunicazione da parte delle Associazioni destinatarie e decorsi ulteriori 5 giorni i dati risultanti dall’applicativo GEDAP saranno considerati definitivi.

Le Amministrazioni devono completare le suddette operazioni entro e non oltre il 31 marzo, in quanto oltre tale termine, i dati si consolidano e non potranno più essere modificati nel sistema GEDAP.

Si consiglia, pertanto, alle Amministrazioni, in considerazione dei tempi previsti dal suddetto procedimento, di trasmettere i dati riepilogativi alle Associazioni sindacali non oltre il 31 gennaio.

Riferimenti normativi

 

16/12/2013 | AVVISO

Articolo 53, comma 6, del d.lgs. 165/2001. Modifiche e chiarimenti

In riferimento alla vostra richiesta di chiarimento relativamente alla modifica apportata all’articolo del decreto legislativo in oggetto, si espone che l’art. 2, c. 13-quinquies, lett. b), del DL 31 agosto 2013, n. 101, convertito, con modificazioni, dalla L. 30 ottobre 2013, n. 125, amplia, alla lettera f-bis, del comma 6, dell'art. 53, del D. Lgs. 165/2001, il novero delle fattispecie sottratte al regime di incompatibilità/incumulabilità, aggiungendo gli incarichi di docenza e di ricerca, limitando questi ultimi a quelli di natura scientifica (cfr. in proposito Camera dei Deputati XVII legislatura, Disposizioni urgenti per il perseguimento di obiettivi di razionalizzazione nelle pubbliche amministrazioni, DL 101/2013 - A.C. 1682-A, Documentazione per l'esame in assemblea).Pertanto, non essendo previsto alcun divieto in tal senso, si suggerisce di segnalare tali incarichi all'Amministrazione di appartenenza.

 

24/10/2013 | AVVISO

Sono stati aggiornati i campi in merito alla comunicazione mensile della Rilevazione delle Assenze :

In particolare per ogni campo già presente sono state inserite note esplicative che riguardano la procedura di comunicazione dei dati mensili.

A. Totale delle assenze per malattie

Numero complessivo di giorni di assenza del personale non dirigenziale a tempo indeterminato e di tutto il personale dirigenziale ( a tempo determinato e indeterminato ) rilevato nel mese, calcolato facendo riferimento alle sole giornate lavorative.

B. Eventi di assenza per malattia superiore a 10 giorni

Numero di periodi di assenza per malattia continuativa superiori a 10 gg. ( in presenza di eventi che si sviluppano a cavallo su due o più mesi, l'evento va indicato nell'ultimo mese ). Le giornate di assenza per malattia di cui si compone l'evento NON devono essere inserite nella casella A.

C. Totale delle assenze per altri motivi

Numero complessivo di giorni retribuiti di assenza per altri motivi del personale non dirigenziale a tempo indeterminato e di tutto il personale dirigenziale ( a tempo determinato e indeterminato ), calcolato con riferimento alle sole giornate lavorative. Sono comprese le assenze per maternità retribuite e le assenze dovute a permessi di cui alla L.104/92 solo quando usufruiti per l'intera giornata. Sono escluse le ferie ed i permessi ad ore.

C1 - di cui: Totale delle assenze dovute a permessi ex legge 104/92

Numero complessivo di giorni di assenza dovuti a permessi di cui alla L. 104/92, solo quando usufruiti per l'intera giornata.

D. Numero dipendenti

Totale del personale non dirigenziale a tempo indeterminato e di tutto il personale dirigenziale ( a tempo determinato e indeterminato ) nei ruoli dell'Amministrazione all'inizio del mese.

E. Procedimenti disciplinari avviati relativi alle assenze

Numero dei procedimenti avviati nel mese.

F. Procedimenti disciplinari relativi alle assenze conclusi con sanzioni

Numero di sanzioni disciplinari irrogate nel mese in relazione a procedimenti relativi ad assenze dal servizio.

 

18/10/2013 | AVVISO

A seguito delle modifiche apportate  dalla Legge 190/2012 all’art. 53 del D.lgs. 165/2001 il sistema PerlaPA, per l’adempimento Anagrafe delle Prestazioni, è stato modificato in modo che la comunicazione da parte delle PP.AA. sia semplificata coerentemente con le suddette modifiche normative. In particolare, è stato eliminato l’obbligo di inviare la relazione di accompagnamento in occasione dell’invio della dichiarazione di chiusura dell’adempimento, sia per i dati relativi ai dipendenti che per i dati relativi ai consulenti. Occorre invece effettuare l’inserimento della relazione a corredo di ogni comunicazione relativa agli incarichi per i dipendenti, da inviare obbligatoriamente entro 15 giorni dal conferimento, così come previsto dalle nuove disposizioni della Legge 190/2012.

 

05/06/2013 | Monitoraggio del lavoro flessibile: in linea i manuali aggiornati per la rilevazione di regioni, enti locali ed università

Per Saperne di più:

Manuale d'uso per gli Enti locali

Manuale d'uso per le Regioni

Manuale d'uso per le Università

 

04/06/2013 | Avviso per le istituzioni scolastiche

Si avvisano tutte le istituzioni scolastiche che per procedere alla comunicazione dei dati CONSOC e GEDAP occorre rivolgersi al Responsabile dei procedimenti, a livello nazionale, individuato dal MIUR con nota del 28 maggio 2013. Pertanto, per avere informazioni dettagliate su questi adempimenti occorre contattare il prof. Tonino PROIETTI al seguente numero di telefono 06 58492322 (indirizzo e-mail: tonino.proietti@istruzione.it). che provvederà a fornire le necessarie istruzioni per procedere alla comunicazione.


26/02/2013 | Web services Anagrafe Prestazioni, GEDAP e Ril. permessi 104/92

Per gli adempimenti Anagrafe delle prestazioni, GEDAP e Rilevazione permessi ex legge 104/92, da oggi, è possibile comunicare i dati via web services. Consultare la "Guida alla comunicazione tramite web service" presente nella sezione "Manuale utente" di ciascun adempimento.


20/12/2012 | Ril. permessi ex legge 104/92: avviso a tutte le PP.AA.

Da oggi è disponibile on line una nuova funzionalità, ad uso dei responsabili delle PP.AA., per consentire il trasferimento dei permessi tra le unità amministrative.

18/12/2012 | Laboratorio PRIMO FORUM DELLA TRASPARENZA

Si è concluso il laboratorio PRIMO FORUM DELLA TRASPARENZA, svoltosi il 17/12/2012.
Di seguito puoi consultare le presentazioni illustrate durante il laboratorio e i report prodotti:

Primo Forum Trasparenza PERLA PA

Bussola della Trasparenza

Report Laboratorio

Elenco Amministrazioni Premiate

Fotografie dell'evento e premiazione

 

10/12/2012 | PRIMO FORUM DELLA TRASPARENZA - Roma 17 dicembre 2012

Per visualizzare il programma, cliccare qui.

 

30/11/2012 | Anagrafe delle Prestazioni: importante modifica normativa

La legge n. 190/2012 per la prevenzione e la repressione della corruzione nella pubblica amministrazione, in vigore dal 28 novembre 2012, ha modificato l'art. 53 del d.lgs. 165/2001 in materia di incompatibilità e di incarichi ai dipendenti pubblici.
 
La nuova norma impone che le amministrazioni pubbliche che conferiscono o autorizzano incarichi, anche a titolo gratuito, ai propri dipendenti debbano comunicare in via telematica al Dipartimento della Funzione Pubblica, entro quindici giorni dalla data di conferimento dell'incarico, gli incarichi conferiti o autorizzati ai dipendenti stessi.
 
A seguito di tali interventi normativi, in PERLA PA è stata modificata la funzionalità relativa all'inserimento degli incarichi a dipendenti, aggiungendo un ulteriore campo obbligatorio da compilare, di tipo testo, nominato "Relazione di accompagnamento", che consente di accompagnare ciascun incarico con i dati richiesti dalla norma e, in particolare, relativi:
  1. alle norme in applicazione delle quali gli incarichi sono stati conferiti o autorizzati,
  2. alle ragioni del conferimento o dell'autorizzazione,
  3. ai criteri di scelta dei dipendenti cui gli incarichi sono stati conferiti o autorizzati,
  4. alla rispondenza dei medesimi ai principi di buon andamento dell'amministrazione,
  5. alle misure che si intendono adottare per il contenimento della spesa.
La norma conferma, altresì, la scadenza del 30 giugno di ciascun anno per l'invio della dichiarazione negativa, che obbliga le amministrazioni a comunicare, anche nel caso in cui non siano stati conferiti o autorizzati incarichi ai propri dipendenti, anche se comandati o fuori ruolo.
 
Si richiamano, infine, le sanzioni per il mancato rispetto degli obblighi di comunicazione:
 
     1) Comma n.9 dell’art 53 del d.lgs. 165/2001:
 
"Gli enti pubblici economici e i soggetti privati non possono conferire incarichi retribuiti a dipendenti pubblici senza la previa autorizzazione dell'amministrazione di appartenenza dei dipendenti stessi. Ai fini dell'autorizzazione, l'amministrazione verifica l'insussistenza di situazioni, anche potenziali, di conflitto di interessi. In caso di inosservanza si applica la disposizione dell'articolo 6, comma 1, del decreto legge 28 marzo 1997, n. 79, convertito, con modificazioni, dalla legge 28 maggio 1997, n. 140, e successive modificazioni ed integrazioni. All'accertamento delle violazioni e all'irrogazione delle sanzioni provvede il Ministero delle finanze, avvalendosi della Guardia di finanza, secondo le disposizioni della legge 24 novembre 1981, n. 689 e successive modificazioni ed integrazioni. Le somme riscosse sono acquisite alle entrate del Ministero delle finanze."
 
     2) Comma n.15 dell'art.53 del d.lgs. 165/2001: 
 
"Le amministrazioni che omettono gli adempimenti di cui ai commi dall'11 al 14, non possono conferire nuovi incarichi fino a quando non adempiono. I soggetti di cui al comma 9 che omettono le comunicazioni di cui al comma 11 incorrono nella sanzione di cui allo stesso comma 9."

 

20/11/2012 | PERLA PA: strumenti di autoapprendimento

Per semplificare l'utilizzo del sistema PERLA PA agli utenti delle Pubbliche Amministrazioni, sono stati realizzati strumenti multimediali: i tutorial e le FAQ "parlanti" illustrano come operare sui diversi adempimenti.

Questi strumenti di autoapprendimento sono accessibili cliccando qui e dal menu PERLA PA.

 

29/10/2012 | On-line il primo studio sulle partecipate dei comuni italiani a cura del Dipartimento della Funzione Pubblica.

Per visualizzare il documento, cliccare qui.

 

06/07/2012 | Dirigenti: aggiornamento funzionalità Rilevazione tasso di assenza

Per l’adempimento Dirigenti, da oggi è disponibile on line la funzionalità che consente la comunicazione massiva dei tassi di assenza mediante la compilazione dell’apposito file xml.

Per qualsiasi dettaglio sull’utilizzo della funzionalità, è disponibile on line, alla consultazione, la “Guida alla compilazione XML dei tassi di assenza” nella sezione Manuale Utente dell’adempimento medesimo.


02/12/2011 | Ril. permessi ex legge 104/92: avviso per le istituzioni scolastiche

Si avvisano tutte le istituzioni scolastiche che per procedere alla comunicazione dei permessi ex Legge 104/92 è necessario rivolgersi ai referenti delle rispettive U.S.R. di appartenenza, che provvederanno a fornire le necessarie istruzioni per procedere alla registrazione. Per visualizzare l'elenco dei referenti delle U.S.R., cliccare qui.